consapevol mente

IDEE ED APPUNTI DI VIAGGIO VERSO UNA SCELTA CONSAPEVOLE DEI CONSUMI ED ANCHE DEI NON CONSUMI



CHIUDIAMO TUTTE LE FINESTRE APERTE (SULL'AMBIENTE E SUI SITI),
GUARDIAMOCI DENTRO,
ASCOLTIAMOCI,
TUTTO E' PER NOI,
NOI NON SIAMO PER TUTTO.
NOI SCEGLIAMO.

martedì 26 maggio 2015

MAIONESE AL LATTE DI SOIA

MAIONESE AL LATTE DI SOIA
 Difficoltà: semplicissima!
Cosa ci serve:

FRULLATORE ad immersione


Ingredienti:
150 latte di soia puro
150 olio di mais o di girasole
150 olio oliva EVO
1-2 cucchiai di aceto di mele
sale curcuma o curry

Frullando tutti gli ingredienti insieme  in pochi minuti si avrà una maionese prelibatissima!!!
Mettere in frigo e gustare come condimento!!! Buonissima!!



VeganTrasformazione in corso..

Devo ammettere che non è semplice. Devo ammettere che poche anzi, come nel mio caso, nessuna delle persone accanto a te può aiutarti. Anzi delle due ti ostacolano. E non per cattiveria. Solo non comprendono che il cambiamento è radicale dentro e non può essere più fermato.

Ma per fortuna siamo in un BLOG e la rete è piùvicina di quanto si possa immaginare!
Ecco che piano, poco per volta, le abitudini cambiano, le informazioni su cosa consumare crescono ed abbiamo in mano la consapevolezza che le nostre scelte stanno rivoluzionando il mondo dal basso!
Non è fantastico tutto ciò?

Allora navighiamo ed impariamo a fare ad esempio...

La MAIONESE VEGANA PIU' BUONA DEL MONDO!!!

consapevol-mente!!!

martedì 14 ottobre 2014

da grande sarò ...crudista veg!!!

Giusto per informazione vorrei ancora dare piu voce e diffondere informazioni importanti che seguono la linea per la quale i consumi CONSAPEVOLI sono ALIMENTI NATURALI..
Cosa vuol dire NATURALE per ME...
https://www.youtube.com/watch?v=PvYnBZARpgs


https://www.youtube.com/channel/UCMqcB-zZ1czCc8rYzlnxdGA




...... per te?

Abbracci consapevoli!
Barbara

giovedì 5 giugno 2014

non sono pronto

In questo post vorrei dare visibilità ad Arturo Villa.
Per conoscerlo basta visitare il suo sito...http://www.carcinomaepatico.it/index.asp



 Penso che di casi come questo ce ne siano ovunque in tutto il mondo, anche senza che una malattia faccia scoprire quale sia la via giusta da seguire per tutto il nostro bene!!
Possiamo arrivarci bruscamente o lentamente con

   S C E L T E   C O N S A P E V O L M E N T E !!!!

A tutti buone scelte consapevoli!!!!


http://www.carcinomaepatico.it/index.asp

lunedì 27 gennaio 2014

Prodotti di marca a prezzi scontatissimi!!!


 Volete risparmiare con ottimi prodotti dei supermercati?
Innanzitutto fidatevi del vostro istinto e provate i prodotti sottomarca... o anche senza marchio e soprattutto senza pubblicità.....potrebbero regalarvi fantastiche sorprese.. ed un portafogli più pieno...!!!

Ad esempio le indiczioni che seguono ci offrono uno spunto interessante..!!!

I prodotti a marchio "supermercato" sono spesso prodotti negli stessi stabilimenti dei grandi marchi...quindi perchè spendere di più?

Ecco alcuni esempi...

 

COOP

  1. Le Fette biscottate Coop sono prodotte da Colussi
  2. Il riso Coop thaibonnet è prodotto da riso Scotti
  3. Il riso linea FIOR FIORE COOP è prodotto dalla Scotti
  4. L’olio extra vergine COOP è prodotto dalla Monini
  5. La birra COOP è prodotta da Pedavena
  6. Gli Spaghetti Coop sono prodotti dal Pastificio Corticella
  7. Parte della Pasta a marchio coop linea “fior fiore ” è prodotta dal pastificio Liguori
  8. La Pasta a marchio coop è prodotta dal pastificio Rummo
  9. Le orecchiette e la Pasta fresca a marchio Coop sono prodotte da Pastaio Maffei
  10. Molti biscotti Coop sono prodotti da Galbusera
  11. Gli Amaretti Coop sono prodotti da Vicenzi
  12. I grissini Grissogiotti Coop sono prodotti da Pan d’Este
  13. Una parte dei Wurstel Coop sono prodotti da Wuber
  14. La Pizza surgelata Coop è prodotta da ItalPizza
  15. Il Panettone e Pandoro Coop sono prodotti da Maina
  16. Il Latte UHT Coop è prodotto da Granarolo
  17. I Pannolini Coop sono prodotti negli stabilimenti degli Huggies
  18. La Carta igienica Coop è prodotta negli stabilimenti Scottex
  19. I Pop Corn e le Patatine Coop sono prodotti da Pata
  20. Le Pastiglie lavastoviglie Coop sono prodotte negli stessi stabilimenti Finish
  21. I Plum Cake Linea 1€ Coop sono prodotti da Dino Corsini
  22. Il Thè Coop in bottiglia è prodotto dalla San Benedetto
  23. Il Mix di formaggi grattuggiati Linea 1€ Coop sono prodotti da Parmareggio
  24. Le Patate prefritte surgelate Coop sono prodotte da Pizzoli
  25. La Panna da Cucina Coop è prodotta da Sterilgarda
  26. L’aceto di mele bio a marchio coop è prodotto da Ponti
  27. La carne linea Fattoria Natura è prodotta da Amadori
  28. I Crakers Coop sono prodotti da Mavery (Galbusera)

CONAD

  1. La Colomba Conad è prodotta da Paluani
  2. La pasta Conad è prodotta da Rummo
  3. L’orzo solubile BIO Conad lo fa Crastan
  4. Il riso Conad è prodotto da Curti
  5. Uno dei produttori dei Wurstel Conad sono i Beretta (Wuber)
  6. Gli hamburger di prosciutto cotto Conad sono prodotti da Casa Modena
  7. I Savoiardi Conad sono prodotti da Vicenzi
  8. Gli Amaretti Conad sono prodotti da Vicenzi
  9. Il Panettone Conad è prodotto da Bauli
  10. Il Pandoro Conad è prodotto da Paluani
  11. Il Latte fresco Conad è prodotto dalla Granarolo
  12. Lo Yogurt Conad è prodotto dalla Vipiteno
  13. Il Latte di riso Conad è prodotto da Scotti
  14. Le Fette Biscottate Conad sono prodotte da Grissin Bon
  15. Le Prugne Secche Conad sono prodotte da Noberasco
  16. Le Panna da Cucina Conad è prodotta da Sterilgarda
  17. Il Burro Conad è prodotto da Parmareggio
  18. La Pasta formato speciale Conad è prodotta da Rummo
  19. Il Pesto, Salsa ai 4 formaggi e salsa ai funghi Conad è prodotta da Biffi
  20. L’Olio d’oliva Conad è prodotto da Farchioni
  21. Le Gallette di farro Conad sono prodotte da Fiorentini bio
  22. La birra M&N della Conad è prodotta dalla Union Slovena
  23. La marmellata Sapori e Dintorni della Conad è prodotta da Le Conserve della Nonna

CARREFOUR

  1. La carne in scatola Carrefour è prodotta da Kraft (Simmenthal)
  2. La Maionese a marchio Carrefour é prodotta da Biffi
  3. La Pasta Carrefour (formati speciali) è prdotta da Garofalo
  4. I Tortellini Carrefour sono prodotti da Rana
  5. Gli Gnocchi Carrefour sono prodotti da Rana
  6. Il Panettone e Pandoro Carrefour sono prodotti da Maina
  7. La Colomba Carrefour è prodotta da Maina
  8. Le Fette Biscottate Carrefour sono prodotte da Colussi
  9. Lo Yogurt Carrefour è prodotto da Mila
  10. Il Gorgonzola Carrefour è prodotto da Igor
  11. Il Caffè Carrefour è prodotto da Vergnano
  12. Le Patatine Carrefour in sacchetto sono prodotte da Amica Chips
  13. Il Burro Carrefour è prodotto da De Paoli Luigi e Figli
  14. Le Crostatine Carrefour Discount sono prodotte da Montebovi
  15. Il Latte UHT Carrefour è prodotto da Sterigalda
  16. I Succhi di Frutta Carrefour Discount sono prodotti da La Doria

ESSELUNGA

  1. Il caffè d’orzo per moka Esselunga è prodotto dalla Crastan
  2. Il Gelato Esselunga è prodotto da Sammontana
  3. Il Sorbetto ai limoni di Sicilia Bio Esselunga è prodotto da Sammontana
  4. Le Patatine Esselunga sono prodotte da Amica Chips
  5. Il Panettone e Pandoro Esselunga sono prodotti da Borsari
  6. L’Acqua Esselunga è la stessa della fonte Norda
  7. Il Caffè Esselunga è prodotto da Pellini
  8. La Marmellata Esselunga Top è prodotta da Rigoni di Asiago
  9. I Wafer Esselunga sono prodotti da Galbusera
  10. La pasta Esselunga è prodotta da Colussi
  11. Molti biscotti Esselunga sono prodotti da Galbusera
  12. Il caffé biologico Esselunga è prodotto da Pellini
  13. Il caffé espresso Bar Esselunga è prodotto da Cffé Do Brasil (Kimbo)
  14. Il succo di Frutta 100% Ananas Esselunga è prodotto da Zuegg

AUCHAN

  1. I Succhi di frutta Auchan sono prodotti negli stabilimenti Yoga
  2. Il Panettone e Pandoro Auchan sono prodotti da Paluani
  3. I Wafer alla nocciola Auchan sono prodotti da Balocco
  4. Le Patatine in sacchetto Auchan sono prodotte da Amica Chips
  5. L’Olio d’oliva Auchan è prodotto da Farchioni
  6. I capperi dell’auchan sono prodotti da Coelsanus
  7. Molti affettati Auchan sono prodotti da Beretta

DESPAR

  1. La Salsa tonnata Despar è prodotta da Biffi
  2. Il Panettone e Pandoro Despar sono prodotti da Bauli
  3. Lo yogurt Despar è prodotto da lattera Vipiteno
  4. Lo yogurt Despar con cereali è prodotto da Mila
  5. La colomba Despar è prodotta da Bauli
  6. La panna Spray Despar è prodotta da Co.Dap (Spray Pan)

DISCOUNT DICO

  1. Il Contorno surgelato Dico è prodotto da Orogel
  2. L’Acqua Effe Viva Dico provenie dalla stessa fonte della Sangemini
  3. I tortellini al proscitto crudo Dico-Dix sono prodotti da Armando de Angelis

LIDL

  1. I Savoiardi Lidl sono prodotti da Vicenzi
  2. Una parte dei Wurstel Lidl sono prodotti da Beretta (Wuber)
  3. I biscotti Realforno Lidl sono prodotti da Balocco
  4. Le mozzarelle Lidl sono prodotti da Francia
  5. La grappa del lidl è prodotta da Bonollo
  6. Il riso Carosio linea Lidl è prodotta da Curti
  7. I grissini Certossa linea Lidl sono prodotti da GrissinBon
  8. La mozzarella di bufala Lidl è prodotta da La Mandara



http://www.guidaacquisti.net/il-trucco-per-acquistare-prodotti-di-marca-a-meta-prezzo

lunedì 29 aprile 2013

Lunedì senza carne - Nuova Terra

Lunedì senza carne - Nuova TerraMTM

Penso proprio che sia una ottima idea quella di saltare, almeno un giorno a settimana, il consumo di carne, e perchè non proprio il lunedì, dopo le mangiate ricche del week end... così si fa bene a noi stessi ed a tutti gli altri!

mercoledì 26 dicembre 2012

Pubblicità, per le scelte consapevo-Mente, si !

Ho deciso che se una azienda, che per etica e scelte è corrispondente a comportamenti consapevol-Mente, sarà più utile e consapevole utilizzarne il LINK e promuoverla anche attraverso un semplice post!

Ecco la prima:

Scarpe nuove? Le prossime quando mi serviranno le compro qui:

http://www.ragioniamoconipiedi.it/

http://www.astorflex.it/wp/

venerdì 21 settembre 2012

pizza pane: impasto integrale con la macchina del pane

Breve ricetta buona e che fa bene!

Oramai la faccio ad occhi chiusi!
Ho un segreto che rende l'impasto con farina integrale, buono, soffice, sempre con la giusta consistenza. Un ingrediente prezioso che rende unico ed intenso il gusto del mio pane, e non solo, lo arricchisce di proteine e di consistenza rendendolo DELIZIOSO!
Ma veniamo subito alla ricetta ed agli ingredienti:

Ingredienti:
500 gr di farina (100% integrale, mista con bianca, di soia, kamut, etc...)
cubetto di lievito 
acqua calda qb
2 croci di olio extra vergine d'oliva
1 cucchiaino di zucchero,
1 uovo intero
2 cucchiaini di sale per ultimissimo!
inoltre si possono aggiungere:
1/2 bicchiere di vino
1/2 bicchiere di latte
semi di vari tipi, io preferisco i semi di girasole e di zucca o frutta secca.

in aggiornamento




lunedì 17 settembre 2012

La sfida delle 100 cose

Sto leggendo un libro veramente interessante, parla di un uomo che lancia una sfida a se stesso.
Pur sentendosi estraneo al consumismo, forse come tutti gli uomini, si rende conto, guardandosi in giro per casa,  di aver accumulato tanti e tanti oggetti. Quasi tutti sono anche molto utili, ma poco utilizzati....!
Allora si inventa di vivere con 100 cose dalla data del suo compleanno!


Dave Bruno
La sfida delle 100 cose


martedì 7 agosto 2012

SE VAI IN BICI SEI PIU' RICCO


 Monta in sella e pedala. Per ridurre la spesa e migliorare l'aspetto fisico, basta riscoprire la vecchia e cara bicletta. Ti basta pedalare e al tuo arrivo sarai già più ricco!!
Lo rivela uno studio danese che ha cercato di capire se ci fosse un'incidenza economica nell'andare in bicicletta. Risultato?  
Chi usa la bici, questo dice lo studio, risparmia fino a 150 euro.
L'analisi è stata condotta a Copenhagen, la città più green d'Europa. Attraverso complessi calcoli incorciati:
ogni chilometro percorso in  bici comporta un guadagno economico netto di 42 centesimi per la società. Mentre se si percorre in auto lo stesso tragitto c'è un costo collettivo di 3 euro, che al mancato ciclista tocca pagare e che il ciclista invece risparmia. Alla base del calcolo c'è un'equazione che mette a valore diverse variabili come sicurezza, comfort, turismo, costi di salute e trasporti.

Insomma, pedalare conviene proprio a tutti. Il dato, almeno all'evidenza, non ha un valore personale così rilevante ma promette un effetto importante sul piano colletttivo, soprattutto in realtà urbane dove l'uso della bici è più massiccio. 
Copenhagen, appunto, conta un milione e mezzo di abitanti e il fatto che l'80% della popolazione usi la bici rende in termini economici qualcosa come 200 milioni di euro di risparmi equivalenti a 150 euro a testo per ogni cittadino. 
Alla fine dell'analisi c'è un messaggio per tutti i cittadini e i loro amministratori: investire nella bicicletta conviene e la pista ciclabile non è una spesa, bensì un investimento garantito.
Poi, se in tempo di crisi dobbiamo risparmiare tempo e denaro, la bicicletta ci fa risparmiare le code e il tempo che non troviamo mai per andare in palestra.

sabato 4 agosto 2012

L'originale o niente

L'originale o niente
La frase fa parte della pubblicità che sul quotidiano di oggi appare in ultima pagina per reclamizzare i braccialetti in pizzo di Cruciani.
L'originale  o niente
La mia idea e' che niente è meglio!

giovedì 31 maggio 2012

TERREMOTO: cosa fare...

Protezione Civile/ Che cosa fare in caso di terremoto

http://www.protezionecivile.gov.it/jcms/it/view_cosa_fare_sismico.wp;jsessionid=170FCFC308E8D2BC12F572F0AB8AF510?contentId=APP15010

Dal sito della Protezione Civile

Prima del terremoto 

Informati sulla classificazione sismica del comune in cui risiedi. Devi sapere quali norme adottare per le costruzioni, a chi fare riferimento e quali misure sono previste in caso di emergenza
Informati su dove si trovano e su come si chiudono i rubinetti di gas, acqua e gli interruttori della luce. Tali impianti potrebbero subire danni durante il terremoto
Evita di tenere gli oggetti pesanti su mensole e scaffali particolarmente alti. Fissa al muro gli arredi più pesanti perché potrebbero caderti addosso
Tieni in casa una cassetta di pronto soccorso, una torcia elettrica, una radio a pile, un estintore ed assicurati che ogni componente della famiglia sappia dove sono riposti
A scuola o sul luogo di lavoro informati se è stato predisposto un piano di emergenza. Perché seguendo le istruzioni puoi collaborare alla gestione dell'emergenza

Durante il terremoto
Se sei in luogo chiuso cerca riparo nel vano di una porta inserita in un muro portante (quelli più spessi) o sotto una trave. Ti può proteggere da eventuali crolli
Riparati sotto un tavolo.
E' pericoloso stare vicino ai mobili, oggetti pesanti e vetri che potrebbero caderti addosso
Non precipitarti verso le scale e non usare l'ascensore. Talvolta le scale sono la parte più debole dell'edificio e l'ascensore può bloccarsi e impedirti di uscire
Se sei in auto, non sostare in prossimità di ponti, di terreni franosi o di spiagge. Potrebbero lesionarsi o crollare o essere investiti da onde di tsunami
Se sei all'aperto, allontanati da costruzioni e linee elettriche. Potrebbero crollare
Stai lontano da impianti industriali e linee elettriche. E' possibile che si verifichino incidenti
Stai lontano dai bordi dei laghi e dalle spiagge marine. Si possono verificare onde di tsunami
Evita di andare in giro a curiosare e raggiungi le aree di attesa individuate dal piano di emergenza comunale. Bisogna evitare di avvicinarsi ai pericoli
Evita di usare il telefono e l'automobile
E' necessario lasciare le linee telefoniche e le strade libere per non intralciare i soccorsi

Dopo il terremoto
Assicurati dello stato di salute delle persone attorno a te. Così aiuti chi si trova in difficoltà ed agevoli l'opera di soccorso
Non cercare di muovere persone ferite gravemente. Potresti aggravare le loro condizioni
Esci con prudenza indossando le scarpe. In strada potresti ferirti con vetri rotti e calcinacci
Raggiungi uno spazio aperto, lontano da edifici e da strutture pericolanti. Potrebbero caderti addosso


http://www.protezionecivile.gov.it/jcms/it/view_cosa_fare_sismico.wp;jsessionid=170FCFC308E8D2BC12F572F0AB8AF510?contentId=APP15010

mercoledì 30 maggio 2012

il tempo è la nostra ricchezza...consapevol-mente!

Questa mattina dopo giorni e giorni pieni ed indaffarati, per lavoro, ma anche per altri impegni, mi sono ritrovata a fare una pausa: un caffè con tranquillità al bar e ritorno a casa a piedi, tranquilla, respirando il profumo del mattino, quel profumo che ha la mattina di primavera, con la sensazione di fresco all'ombra ancora abbondante e di caldo piacevole al sole, i profumi delle aiuole, dei fiori e della terra che è stata appena bagnata, i colori tutt'intorno sono pieni e vivi, il giallo ed il rosso sono macchie perfette nel verde con il cielo azzurro intenso ed energico di una giornata serena.

Nulla e nessuno può cambiare quel momento, non è soggetto a tasse, accise e controlli, una vera ricchezza della nostra vita!


B.


venerdì 30 marzo 2012

un premio alle scelte...consapevoli

La forza di un paese si può misurare dalle idee che da esso vengono premiate.
Se in un paese tutto è tassato di più e non si fanno distinzioni, se le coltivazioni biologiche devono costare di più perchè c'e' la certificazione da fare e non si incentivano i consumi di questi prodotti, in che direzione stiamo andando?
Noi abbiamo il potere di scegliere come individui, per noi, già un pò meno per le nostre famiglie, amici e conoscenti, in che modo la qualità delle scelte può essere incentivata maggiormente?
Ognuno nel suo piccolo può provare a portare cambiamenti agli usi e consumi di tutti, come?
Se si vende merce cercare di vendere quella migliore, se si insegna, dare il miglior insegnamento con le azioni e mettendo in pratica le buone idee....

venerdì 24 febbraio 2012

Ci sentiremo meglio, vedrete!

La vita può essere decisamente migliore avendo meno.
Avete anche voi iniziato a pensare prima di un acquisto, frasi del tipo " dovrei prima alleggerire l'armadio", oppure "devo prima consumare ciò che è nella dispensa" o ancora: "in effetti ce l'ho già, finisco prima quello che ho a casa", bene vuol dire che la rivoluzione è già iniziata, la strada è in discesa!

  Bisogna considerare che la felicità non dipende dal guadagnare più soldi, acquistare una casa più grande o possedere un’automobile più potente – per essere felice hai bisogno di meno di tutto ciò. Puoi raggiungere armonia ed equilibrio semplicemente eliminando e riducendo.

Perchè non provare? Ecco alcuni consigli su come riuscirci:

Possiedi di meno

La meraviglia della vita non consiste nell’accumulare cose. Prova a liberarti di ciò che non ti è strettamente necessario o a cui non sei particolarmente affezionato. Ciò ti consentirà di ridurre in modo significativo disordine e confusione, contribuendo a creare un ambiente armonioso e tranquillo. Avrai più spazio e avvertirai una piacevole sensazione di libertà. Ti sentirai più leggero.

Consuma di meno

Pensa a quante risorse utilizziamo ogni giorno, a quanto consumiamo, a quanti rifiuti e sprechi produciamo quotidianamente. Invece di concentrarti sul consumo, prova a focalizzarti sull’apprezzare ciò che già hai, preservando la bellezza di ciò che hai già raggiunto, individuando il piacere in tutto ciò che già ti circonda.

Continua a eliminare e a ridurre

Semplificare non è un’azione da compiere una volta sola per poi dimenticarsene. La semplificazione è un processo che produce i suoi frutti migliori quando viene applicato con constanza. Elimina, riduci... e continua a farlo ogni volta che puoi. Riscopri il piacere e il valore dell’essenziale, riscopri ciò che davvero ami e rinuncia al superfluo.

La vita può davvero essere migliore con meno se quello che rimane è ciò che ami.

 Tratto da www.vivizen.com

Per un approfondimento: http://www.vivizen.com/2009/10/come-vivere-meglio-con-meno.html

venerdì 30 dicembre 2011

Consapevolmente, rosso per il nuovo anno...

Auguri a tutti affinchè il nuovo anno porti a tutti voi le gioie che state aspettando, i sorrisi di cui avete bisogno, ed idee delle quali essere consapevoli!!!

sabato 10 dicembre 2011

Consapevolmente SI, BUY NOTHING DAY Sabato 26 novembre 2011

Sono stata di parola, sabato 26 novembre 2011 non ho acquistato nulla! FATTO!
Non sono dovuta rimanere chiusa in casa, ma la libertà di aderire a questa campagna è stata più forte di qualsiasi altro stimolo consumistico e da shopping compulsivo!
Mi ha fatto riflettere, considerando come si può, in un periodo così particolare, spendere ed acquistare beni ed oggetti sempre più inutili o utili solo a chi li vende?
Ci sono varie categorie, dagli alimenti privi di nutrienti agli oggetti decorativi... ed il gasolio per una passeggiata mancata....
Possiamo da subito fare qualcosa per l'ambiente, per il consumo consapevole e per il nostro portafogli, che ne gioverà, è certo che ne gioverà!
Buona consapevolezza davanti ad una vetrina!

giovedì 27 ottobre 2011

Consapevolmente, BUY NOTHING DAY Sabato 26 novembre 2011

Anche quest'anno si celebra l'arte del non acquisto, un'arte della libertà, della scelta e della consapevolezza, perchè se proprio ci manca qualcosa, possiamo farcela in casa, (il cibo, ad esempio, intaccando le riserve e le conserve), se un oggetto ci è necessario, possiamo chiederlo in prestito al vicino di casa, al parente ed all'amico e ci saremo allenati a tenere il portafogli ed il portamonete, il porta carte di credito etc.. tutti incredibilmente chiusi!
Questo è il comportamento che un movimento propone a tutti, e non obbliga nessuno.
Ma è lo spunto per essere consapevoli della grande influenza che tutti noi, ciascuno di noi ha sulle scelte di chi produce e chi vende prodotti o ancora più importanti, i produttori, e distributori di beni destinati all'alimentazione.

Sabato 26 novembre 2011, è il Buy nothing Day di quest'anno... io aderisco!

Cerca nel blog